Visti su Netflix

All’ombra della luna – film (voto 7, per l’impegno)
Nel 1988, Il poliziotto di Filadelfia Thomas Lockhart, che non vede l’ora di diventare detective, inizia a indagare su un serial killer che ogni nove anni fa misteriosamente ritorno. I crimini dell’assassino cominciano però a sfidare qualsiasi spiegazione scientifica, alimentando l’ossessione di Lockhart per la verità al punto di fargli rischiare di distruggere carriera e famiglia e spingendolo verso la pazzia.

Between – serie tv (voto 5, per giovani che non si fanno troppe domande)
Una ragazza incinta che vive nella città di Pretty Lake, dove una misteriosa malattia ha ucciso tutti coloro che hanno più di 22 anni.

Bird Box – film (voto 7, per l’alone di mistero)
Malorie, incinta al nono mese, è tra i pochi sopravvissuti a una serie di suicidi di massa che ha decimato la popolazione mondiale. Barricata in una casa insieme ad altre persone, la donna cerca di elaborare una strategia per sopravvivere in un mondo in cui basta tenere gli occhi aperti per morire

The umbrella Accademy – 2 stagioni (voto 8, gran divertimento)
Il 1º ottobre 1989, 43 donne in tutto il mondo partoriscono contemporaneamente, nonostante nessuna di loro mostri alcun segno di gravidanza sino all’inizio del travaglio. Sette di questi bambini vengono adottati dall’eccentrico miliardario Reginald Hargreeves, il quale li addestra attraverso quella che lui chiama “The Umbrella Academy”, formando così una squadra di strani supereroi.

One of us – prima stagione (voto 6,5, per il paesaggio)
La storia inizia con Adam Elliot e Grace Douglas, innamorati fin dall’infanzia, che tornano a casa dalla luna di miele e vengono trovati brutalmente uccisi. Le loro famiglie ed i loro vicini del remoto villaggio di Braeston nelle Highlands scozzesi sono devastati, ma le cose diventano più cupe quando un uomo gravemente ferito arriva a casa di una delle famiglie dopo che la sua auto è andata fuori strada l’uomo sembra essere proprio l’assassino… o no

La foresta – prima stagione (voto 7,5, per la tensione)
Nel piccolo paesino montano di Mountfacon, nella foresta delle Ardenne, l’adolescente Jennifer sparisce improvvisamente dopo aver chiamato durante la notte la sua insegnante Eve. Preoccupata, Eve si reca subito dalla polizia, dove si è appena insediato il nuovo capo Gaspard. L’agente di vecchia data Virginie inizialmente non dà peso alla cosa, pensando ad una ragazzata, ma Gerard e soprattutto Eve (la cui storia personale è travagliata e misteriosa) si preoccupano e iniziano le ricerche nella foresta attorno…

Another life – prima stagione (voto 5, peccato)
Dopo che un artefatto alieno giunge sulla Terra, la comandante Niko Breckinridge viene inviata in missione con l’astronave Salvare per indagarne le origini. Lo scopo è di raggiungere il pianeta madre dell’artefatto per stabilire un contatto con le forme di intelligenza aliena che hanno inviato l’oggetto e capirne le ragioni. Nel frattempo sulla Terra lo scienziato Erik Wallace (marito di Niko) e il suo team cercano il modo di comunicare con l’artefatto.

Il guardiano invisibile – film (voto 8, ottima trama)
È il primo film della Trilogia del Baztán ed è tratto dall’omonimo romanzo del 2013 scritto da Dolores Redondo. L’ispettore della Policía Foral, Amaia Salazar, ex agente dell’FBI, vive a Pamplona con il marito James, un artista americano. Ritorna nella sua città natale di Baztán, nei Paesi Baschi, per indagare sull’omicidio di una giovane adolescente di 13 anni, Ainhoa Elizasu. Ainhoa è stata trovata nuda nel bosco, il viso pulito, i capelli ben sistemati e un piccolo dolce appoggiato sul pube rasato.

Inciso nelle ossa – film (voto 8, sempre alta tensione)
È il secondo film della Trilogia del Baztán, seguito di Il guardiano invisibile ed è tratto dall’omonimo romanzo del scritto da Dolores Redondo. Il film comincia con immagini che mostrano la valle di Baztán nel XVII secolo: in tale epoca non c’era la cittadina, ma una landa desolata dove le streghe erano dedite a sacrifici rituali nei quali uccidevano dei bambini.

Offerta alla tormenta – film (voto 7, un leggero calo)
È il terzo e ultimo capitolo della Trilogia del Baztán, seguito di Inciso nelle ossa ed è tratto dall’omonimo romanzo di Dolores Redondo. La trama riparte laddove finiva il precedente film: Amaia è alla ricerca della madre che le autorità ritengono morta in quanto un suo soprabito è stato trovato nel fiume; lei, contrariamente a quanto pensano amici e familiari (compreso suo marito) che organizzano addirittura un funerale, ritiene che la madre sia ancora viva e pericolosa.

The rain – 4 stagioni (voto 8, incasinati viaggi nel tempo)
In Danimarca cade una pioggia catastrofica, che inizia a decimare la popolazione. Simone e Rasmus, due fratelli danesi figli di uno scienziato della Apollon, rimangono per 6 anni chiusi in un bunker costruito da quest’ultimo. Dovendovi uscire per cercare dei resti di civiltà, incontrano un gruppo di giovani sopravvissuti, e insieme partono per la ricerca attraverso la Danimarca abbandonata. Liberati dal loro passato collettivo e dalle regole della società, il gruppo ha la libertà di essere ciò che vuole essere.

Snowpiercer – prima stagione (voto 9, fantascienza di alto livello)
Anno 2021. Il mondo è divenuto un immenso deserto di ghiaccio in seguito ad un tentativo fallito di porre rimedio al surriscaldamento globale. Gli unici sopravvissuti si trovano a bordo dello Snowpiercer, un rivoluzionario treno a moto perpetuo che percorre sistematicamente un tragitto completo intorno al mondo. Mentre la vita scorre agiata e nel lusso nei vagoni di testa, in quelli di coda malnutrizione e povertà regnano sovrani, ma la rivolta è dietro l’angolo.

Grenseland – Terra di confine – prima stagione (voto 6, a tratti noiosa)
Nikolai, un agente di polizia (omosessuale non dichiarato e fidanzato con un giovane avvocato[2]), indaga sul presunto suicidio di un uomo del luogo di nome Tommy ma il suo co-investigatore, Anniken, sospetta che le indagini possano essere viziate. Nikolai inquina le prove sul caso per proteggere suo fratello ma in seguito scopre la verità dietro la morte di Tommy.

Knightfall – 2 stagioni (voto 6,5, bello vedere i costumi e le scenografie ma ne avessero azzeccata riguardo i fatti accaduti realmente)
Si comincia dopo la caduta della città di Acri, l’ultima roccaforte dei Templari in Terra Santa, dove il Santo Graal andò perduto, inabissandosi insieme alla nave che lo trasportava. Anni dopo, emerge un indizio che suggerisce la possibile ubicazione del Graal, incredibilmente ricomparso in Francia, e i Templari, guidati dal nobile Landry (Tom Cullen), partono per una missione di vita o di morte per ritrovarlo.

Black Spot – 2 stagioni (voto 9, ottima serie franco/belga alta tensione grandi paesaggi, rimandi a leggende del luogo)
La maggiore Laurène Weiss è a capo della Gendarmeria della sua città natale, Villefranche, una piccola città fittizia in mezzo a una foresta e tra le montagne. Quando il corpo di una donna viene trovato impiccato a uno strano albero, il procuratore Franck Siriani si interroga sui motivi per cui il tasso di omicidi della città è aumentato divenendo sei volte la media nazionale e la sua popolazione continua a diminuire. Inoltre, Franck comincia ad indagare sul passato di Laurène.

Glitch . 3 stagioni (voto 7, ottima atmosfera paranormale)
Nel cuore della notte, a Yoorana, James ed Elishia, un poliziotto e una dottoressa, si ritrovano faccia a faccia con abitanti della zona tornati misteriosamente in vita; tra questi anche la moglie di James, Kate, morta di cancro due anni prima. I risorti a poco a poco ricordano la loro vita passata ma devono rimanere entro il confine della città, altrimenti moriranno di nuovo e per sempre, come accade all’italo-australiano Carlo Nico, uno dei sette risorti.

The Society – prima stagione (voto 7, bella anche se si tratta di una serie young adults)
La serie racconta la storia di un gruppo di adolescenti che sono costretti a sopravvivere dopo che sono tornati da un breve viaggio nella città dove abitano. I ragazzi scoprono che sono scomparsi i loro genitori e che non c’è modo di uscire dalla città. I giovani si faranno prendere dal panico, soffriranno, combatteranno e, alla fine, saranno costretti a decidere come affrontare l’impensabile.

Stranger things – 3 stagioni (voto 9, tra i vertici delle serie tv, come rievocare in maniera intelligente e appassionata gli anni ’80)
Ambientata negli anni ottanta nella città fittizia di Hawkins, nell’Indiana, e in parte nel mondo del “Sottosopra” (Upside Down in lingua originale), è incentrata sulla misteriosa sparizione di un bambino e sulla comparsa di una bambina dai capelli rasati dotata di poteri psichici fuggita da un laboratorio segreto, l’Hawkins National Laboratory. Quasi tutti gli eventi che accadono nel corso della vicenda sono strettamente connessi al Sottosopra, un’oscura dimensione parallela al nostro mondo, popolata da creature mostruose.

Broadchurch – 3 stragioni (voto 9, David Tennant e  Olivia Colman formano una coppia di investigatori indimenticabili)
A Broadchurch, piccolo centro marittimo inglese, Alec Hardy è appena stato promosso al grado di ispettore della polizia locale quando la comunità è scossa dal ritrovamento sulla spiaggia del cadavere del piccolo Danny Latimer. Nel corso delle indagini, in cui sarà affiancato da Ellie Miller, si scoprirà che Broadchurch non è il luogo idilliaco che tutti immaginavano. La storia segue in particolare le vicende della famiglia Latimer e di tutti quelli ad essa vicini, senza risparmiare nessuno.

Deadwind – prima stagione (voto 6,5, atmosfere nordiche molto buone)
La poliziotta Sophia Karppi torna a lavorare nel dipartimento di polizia di Helsinki dopo la morte accidentale del marito. Karppi viene affiancata al giovane agente Sakari Nurmi, che viene trasferito dalla polizia finanziaria alla squadra omicidi. Il primo caso per Sophia nella squadra omicidi inizia con una normale sparizione. I vestiti delle donne, che sono stati trovati su un mulino a vento e che sono impilati ordinatamente sulla pietra, si sono rapidamente trasformati in un’arma del delitto.

Absentia – 3 stagioni (voto 8,5 ottima atmosfera, trama e cast)
a serie racconta la storia dell’agente dell’FBI Emily Byrne, che scompare senza lasciare traccia mentre dà la caccia a uno dei serial killer più famosi di Boston, e viene dichiarata morta presunta. Sei anni dopo, si trova in una baita nei boschi, a malapena viva e senza alcun ricordo degli anni in cui è scomparsa. Ritornata a casa scopre che suo marito, Nick, si è risposato e suo figlio è stato cresciuto dalla nuova moglie di lui, e presto sarà implicata in una nuova serie di omicidi.

Star Trek Discovery – 2 stagioni (voto 8, ottimo mix tra azione e tradizione)
Ambientata all’incirca dieci anni prima degli eventi della serie originale di Star Trek, la serie segue le avventure della USS Discovery nel suo viaggio nello spazio, alla scoperta di nuovi mondi e nuove civiltà.[3][4] Nella prima stagione l’equipaggio della Discovery prende parte al breve conflitto tra la Federazione Unita dei Pianeti e l’Impero Klingon, mentre nella seconda viene guidato dal capitano Christopher Pike nell’indagine su strani segnali ricevuti dalla Flotta stellare e che coinvolgerà Spock a livello personale.

Luther – 5 stagioni (voto 9, insieme a Sherlock e Broadchurch per me la migliore serie tv poliziesca inglese)
John Luther è un ispettore della omicidi di Londra di grande talento, la cui mente brillante non sempre riesce a proteggerlo dalla forza delle sue passioni.

Marcella – 3 stagioni (voto 8, gran serie tv poliziesca)
Marcella Backland, ex agente del Metropolitan Police Service di Londra, decide di tornare al lavoro dopo che suo marito, Jason, ha deciso bruscamente di lasciarla. Marcella riprende le sue indagini sugli omicidi di Grove Park, tre omicidi irrisolti del 2005, quando sembra che l’assassino seriale responsabile sia tornato. All’insaputa di Jason, Marcella sta avendo dei disturbi della memoria. Marcella si preoccupa di essere coinvolta quando Grace, la donna con cui Jason ha avuto una relazione, viene uccisa.

Mind Hunter – 2 stagioni (voto 7,5, ottima serie tv investigativa)
Nel 1977 Holden Ford, negoziatore frustrato dell’FBI, trova un’improbabile collaborazione nel navigato agente Bill Tench del reparto scienze comportamentali e nella professoressa Wendy Carr, con cui inizia a studiare una nuova tipologia di assassino, il cosiddetto “serial killer” e un nuovo metodo di indagine ed identificazione del colpevole chiamato “profilazione”, andando in varie prigioni degli Stati Uniti ad intervistare tutti i maggiori e famosi pluriomicidi che stanno scontando la loro pena.

The gift – prima stagione (voto 7, serie Turca, mischia archeologia e soprannaturale, ha il merito di far vedere il sito di Göbekli Tepe)
La serie è incentrata su Atiye, una giovane pittrice di Istanbul con una vita e una carriera apparentemente perfetta. Mentre si prepara per la sua prima mostra, Atiye scopre una relazione tra i suoi dipinti astratti e un tempio posizionato all’interno di uno dei più antichi siti archeologici del mondo, a Göbeklitepe. Per lei inizierà un viaggio misterioso e affascinante che la porterà alla ricerca delle sue origini. Quali nasconde questo luogo nell’Anatolia? Ad aiutarla nelle sue indagini ci sarà un archeologo.

Curon – prima stagione (voto 5, l’idea era buona ma bisognava puntare di più sulle tradizioni locali e prendere un cast più capace, quello più giovane aveva bisogno di un massiccio corso di dizione)
Anna Raina, una donna milanese, fa ritorno dopo 17 anni di assenza nel natio paese di Curon, piccola località di montagna sulle rive di un lago su cui circolano strane leggende, insieme ai figli gemelli adolescenti Mauro e Daria. Nonostante i tentativi di dissuasione del nonno Thomas, la famiglia si stabilisce nell’inquietante albergo di quest’ultimo. Mentre i ragazzi si ambientano nella nuova realtà, Anna scompare misteriosamente; nel tentativo di ritrovarla, i gemelli scoprono i numerosi misteri del paese e sono costretti ad affrontare un’oscura eredità familiare.

L’alienista – serie tv (voto 8, grande cast e storia interessante)
Nel 1896 la città di New York è vittima di brutali omicidi. Quando il corpo di un ragazzo che si prostituiva viene trovato orrendamente mutilato e abbandonato vicino al ponte di Williamsburg, ancora in costruzione, il neoeletto commissario di polizia Theodore Roosevelt chiama l’analista e dottore Laszlo Kreizler e l’illustratore John Moore, suo amico di lunga data, per indagare nella massima segretezza. A loro si aggiunge Sara Howard, la testarda segretaria del commissario, decisa a diventare la prima detective donna della città. Il gruppo si ritroverà ad avere a che fare con gangster e poliziotti corrotti, cercando di entrare nella mente del serial killer e creare un profilo psicologico di un assassino basandosi sui dettagli dei suoi delitti.

Away

Into the Night